Raoul Bova su Vanity Fair: “Il mio migliore amico è gay”

Raoul Bova su Vanity Fair: “Il mio migliore amico è gay”

raoul bova intervista a vanity fair

Il bel e famoso attore italiano Raoul Bova ha rilasciato una lunga intervista alla rivista “Vanity Fair“, che gli ha dedicato anche la copertina, in cui si è soffermato sul suo migliore amico che è gay, sul rapporto con la moglie e sulla possibilità di fare un nuovo calendario all’età di 40 anni. «Il mio migliore amico è gay – ha affermato l’attore -, così pure altre persone a me molto vicine, e conosco i problemi a cui sono esposti nella nostra società. Ho avuto amici che sono stati picchiati a Roma, dalle ronde anti-omosessuali». Raoul Bova si è sposato con Chiara ed è diventato padre all’età di trent’anni. Ha scelto un percorso con una donna che ama, stima e rispetta.

Raoul Bova, che è gelosissimo di sua moglie, cerca di portare avanti questo percorso il più a lungo possibile superando come ogni coppia discussioni e problemi. Spesso e volentieri si scontra con la moglie Chiara sull’educazione dei figli poiché lui è troppo indulgente mentre la moglie è molto rigida, quasi tedesca. Allo stesso tempo l’attore ha risposto con grande intelligenza e lungimiranza alla domanda relativa a un possibile tradimento della moglie.

«Per noi la fedeltà è un valore – ha dichiarato l’attore Raoul Bova -, ma capisco che in un momento particolare uno possa avere un cedimento, anche se non credo che a Chiara potrebbe accadere con premeditazione. Comunque, con una donna per dieci anni ho dato amore, fedeltà e passione non chiuderei il rapporto – ha proseguito Raoul – per un singolo episodio. Più che il corpo di una persona, mi interessa avere la sua anima».

317

Segui NonMiDire

Mar 11/01/2011 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici