Renzo Bossi nella bufera, il Trota incastrato dal suo autista [VIDEO]

Renzo Bossi nella bufera, il Trota incastrato dal suo autista [VIDEO]
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Renzo Bossi è ormai in caduta libera. Quando è scoppiato lo scandalo politico-giudiziario che ha travolto l’ex tesoriere della Lega Nord, Francesco Belsito, il “Trota” si era affrettato a dichiarare in numerose interviste di non aver mai preso un soldo dal partito! Il figlio di Umberto Bossi è stato però sbugiardato dal suo autista e bodyguard, Alessandro Marmello, che ha realizzato dei video che stanno sbancando in Rete e che sono stati pubblicati dal settimanale “Oggi”.

Nei video in questione Renzo Bossi incassa il denaro proveniente dalle casse della Lega Nord senza battere ciglio. Alessandro Marmello ha dichiarato a “Oggi” che quei soldi erano del partito e venivano usati per le spese personali del figlio del Senatur. Il Trota si è dimesso dall’incarico di consigliere regionale della Lombardia e ora il popolo del web è scatenato! Ironia e sarcasmo in Rete sull’ex fidanzato della Pupa Elena Morali, ma anche sul suo leader spirituale, Umberto Bossi.

7 aprile 2012 – Gli studi universitari del Trota pagati con i soldi della Lega Nord

Renzo e Umberto Bossi nella bufera

Il capo della Lega Nord, Umberto Bossi, e la sua famiglia sono finiti al centro di uno scandalo politico senza precedenti che li vede coinvolti in un’inchiesta condotta dalle procure di Milano, Napoli e Reggio Calabria. Nella bufera è finito anche il “trota”, Renzo Bossi. I rimborsi elettorali del Carroccio sarebbero stati usati per scopi personali da Umberto Bossi, da alcuni membri della sua famiglia, dalla vicepresidente leghista Rosy Mauro e dal suo amante poliziotto.

Alcuni giorni fa il consigliere regionale della Lombardia, Renzo Bossi, ha dichiarato di non aver mai usato i soldi della Lega Nord per scopi personali. A smentirlo ci ha pensato non la magistratura, ma bensì la dirigente amministrativa del Carroccio Nadia Dagrada. Nell’interrogatorio durato oltre 13 ore davanti ai pm di Milano e Napoli martedì scorso, la Dagrada ha confermato le intercettazioni emerse nei giorni scorsi.

«Renzo Bossi dal 2010 sta “prendendo” una laurea ad un’università privata di Londra – ha dichiarato Nadia Dagrada agli inquirenti – e so che ogni tanto ci va a frequentare e chiaramente le spese sono tutte a carico della Lega, e anche qui credo che il costo sia sui 130.000 euro». Sgomento, indignazione e rabbia dei militanti leghisti sul web. Umberto Bossi si è dimesso dalla carica di segretario federale del Carroccio e ora in molti invocano le dimissioni di Renzo Bossi sui social network: Twitter e Facebook. Altro che “Roma ladrona”!

30 dicembre 2011 – Renzo Bossi smentisce di aver partecipato ai festini a base di cocaina ed escort

renzo bossi implicato in festini a base di cocaina ed escort

La notizia bomba è stata lanciata dal quotidiano “La Repubblica”: Renzo Bossi avrebbe partecipato ad alcuni festini a base di cocaina ed escort nella villa dell’imprenditore Alessandro Uggeri a Roè Volciano (nell’entroterra di Salò) lo scorso anno, nel periodo pre-elettorale. L’imprenditore Ruggeri è il compagno dell’assessore leghista Monica Rizzi. La notizia sta suscitando molto clamore e sconcerto soprattutto nell’ambiente leghista. Secondo “Repubblica” ci sarebbe anche un’inchiesta della Procura della Repubblica di Brescia che vedrebbe coinvolti Alessandro Uggeri e un suo amico per frode fiscale e prostituzione, ma non il “trota”. Il figlio di Umberto Bossi ha smentito categoricamente la notizia riportata dal quotidiano dichiarando che sono diffamazioni poiché sono “parole basate su invenzioni giornalistiche o forse confezionate ad hoc in un dossier scritto e consegnato alla stampa”.

Il grande amico di Mario Balotelli, Renzo Bossi, ha precisato di non aver partecipato ai festini a base di droga ed escort bollando queste notizie come “vere e proprie calunnie”. Renzo Bossi conosce Monica Rizzi da vent’anni. Durante le ultime regionali la Rizzi è stata la persona che l’ha seguito passo per passo, ospitandolo presso la sua abitazione per motivi logistici. «Sapevo che sarebbe uscita questa notizia – ha rivelato Bossi junior – perché era stata anticipata a me, a papà e all’ex ministro Calderoli poco prima della prima seduta del Parlamento della Padania».

L’ex fidanzato di Elena Morali, Renzo Bossi, ha poi precisato: «Non faccio politica per interesse personale, per aziende di famiglia o per insabbiare giochini strani». L’assessore lombardo allo Sport, Monica Rizzi, ha annunciato che presenterà una querela nei confronti della “Repubblica” perché sono “falsità terribili che non stanno né in cielo né in terra”. L’ex ministro leghista Roberto Maroni è rimasto sconvolto dalla notizia e spera che sia infondata.

857

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 10/04/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici